A Lucca il Festival della Sintesi, protagonisti speciali i corti di Hitchcock e Franca Leosini

Ormai lo sapete bene che, tra i nostri obiettivi, c’è quello di trovare eventi culturali intelligenti con quel pizzico di originalità in più. Ebbene, ne abbiamo scovato uno che sicuramente ambisce a un ipotetico podio: il Festival della sintesi che premia le “brevità intelligenti” e arriva a Lucca per la sua 4° edizione, da domani, giovedì 7 marzo al 10 marzo, nella suggestiva chiesa di San Cristoforo (in via Fillungo). Protagonisti speciali di quest’anno il corti di Alfred Hitchcock e il Premio Televisivo “Teledico in Sintesi” a Franca Leosini.

Quattro giorni, quattordici eventi tra musica, cinema, sport, televisione e comunicazione, tutti con un denominatore comune: la sintesi. Tanti gli ospiti, tra cui Bruno Bozzetto, Maurizio Gasparri, Dino Aloi e il rugbista Giovanbattista Venditti. La manifestazione, sostenuta principalmente dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e dal Comune di Lucca, si aprirà giovedì 7 marzo con la prima esecuzione assoluta di The wagons, componimento musicale nato da un’idea di Alessandro Sesti e curato da Girolamo Deraco che ha coordinato e “cucito insieme” il lavoro di otto compositori internazionali e si chiuderà domenica 10 marzo con la consegna del premio “Teledico in sintesi 2019” che, dopo Lilli Gruber e Paolo Pagliaro, andrà, come già scritto, alla amatissima Franca Leosini, autrice e conduttrice del programma Rai Storie maledette.

La televisione sarà protagonista anche venerdì 8 marzo alle 21.15 con il regista e cartoonist Bruno Bozzetto e Carosello – Quei 2 minuti d’autore. Assieme a Bozzetto ci saranno Dino Aloi, direttore della rivista satirica “Buduar”, Giorgio Simonelli, esperto di storia della TV e della radio, docente all’università Cattolica di Milano, Paolo Taggi, autore televisivo e esperto di comunicazione. In quella stessa serata saranno presenti al Festival lo sceneggiatore e critico cinematografico Italo Moscati, il critico letterario e antropologa delle arti Daniela Marcheschi e il direttore di “TV Sorrisi e Canzoni” Aldo Vitali.

Tra cinema e televisione, uno dei protagonisti del Festival della sintesi sarà Alfred Hitchcock. Nel 2019 ricorrono infatti i 60 anni dalla messa in onda in Italia dei suoi corti per la TV “Alfred Hitchcock presenta” che saranno riproposti integralmente sabato 9 marzo con una maratona cinematografica che inizierà alle 21.15. Nei giorni del Festival, inoltre, San Cristoforo ospiterà la mostra “Muri in giallo” con una cinquantina di manifesti originali dei film di Hitchcock della collezione di Alessandro Orsucci.

Tra le tante collaborazioni di questa edizione, quella con Lucca Comics & Games e Collezionando che darà vita a due appuntamenti, uno dedicato alla passione del collezionista con l’incontro Lo psicollezionismo: sintesi di affettuose manie e una dedicata all’operazione di sintesi rappresentata dai musei, con Pensare un museo: una collezione pubblica con il progetto Museo del Fumetto di Lucca e quello dell’Ariosto di Castelnuovo di Garfagnana. Si parlerà anche di sport e i protagonisti saranno il rugby e il calcio. Il giocatore della nazionale italiana di rugby Giovanbattista Venditti, con Arturo Guidi, presidente del Panatlhon Club di Lucca, e il giornalista sportivo Mario Pastonesi spiegheranno al pubblico perché la palla ovale e il tradizionale terzo tempo che si tiene dopo ogni partita rappresentano la sintesi dei valori sportivi mentre – direttamente dalla seguitissima trasmissione radiofonica “Un giorno da pecora” – al senatore Maurizio Gasparri spetterà la riflessione sul calcio con il suo “Odi al pallone – Brevi e poetiche narrazioni degli accadimenti calcistici”.

Davvero tanti gli appuntamenti in programma, tutti a ingresso libero. Il programma completo su www.dilloinsintesi.it.

lascia un commento