Mila e Kerry, artigiane stiliste Naif a Mosca

Mercato di Sadovod, periferia di Mosca. Vi presentiamo due sorelle che producono abbigliamento e borse Naif realizzate a mano. Migliaia di venditori si accalcano in piccolissimi negozi con merce da tutto il mondo; frenesia e rumore caratterizzano questi luoghi; poi ci sono loro, Mila e Kerry con la loro tranquillità: andiamo a conoscerle.

Ci piace intrufolarci nei mercati, fa parte della ricerca della normalità quotidiana, ci piace scavare e scoprire ciò che si nasconde sotto la superficie sottile delle cose. Siamo andati a visitare il mercato di Sadovod, un’enorme area alla periferia di Mosca dove in una superficie di 400.000 m² si incontrano 8.000 negozi di ogni genere, dall’elettronica all’abbigliamento. Persone che lavorano sette giorni su sette, alzano la serranda alle 6 di mattina tutti i giorni e rimangono al lavoro fino a sera. Dal lunedì al venerdì si lavora per i grossisti per poi dedicarsi ai privati cittadini nel fine settimana. I negozi sono piccoli, pochi metri quadrati, sembrano tutti uguali ma è solo l’apparenza. La merce arriva da tutto il mondo e tra questa moltitudine di facce e lingue esistono due ragazze che abbiamo voluto conoscere, le sorelle Mila & Kerry.

Percorriamo le lunghe vie chiamate linee, sembra di essere microscopici esseri in un grande supermercato dove sugli scaffali ci sono direttamente i negozi. Arriviamo alla linea 17 e svoltiamo a sinistra, ci lasciamo alle spalle la zona cibo con ristoranti e bar. Ci sentiamo come in una medina, mancano solo gli odori, siamo alla ricerca di un numero civico, il 72, Kerry ci aspetta.

Eccoci arrivati, Kerry ci accoglie con cortesia, dopo i primi saluti cerchiamo di iniziare la discussione, lei non è abituata a ricevere interviste, soprattutto se a farlo è qualcuno venuto dall’Italia, l’emozione è percepibile e cerchiamo subito di rasserenare l’atmosfera. Servono pochi minuti però per arrivare al cuore della discussione, le borse fatte a mano con pelle di capra italiana da Rimini e dipinti Naif. Kerry è orgogliosa ed emozionata, ci spiega che sono due le artiste con cui collaborano. La prima è Anna Silivonchik dalla Bielorussia, disegna soprattutto piccoli animali, e persone. I suoi disegni sono eterei, le figure sono irreali e conferiscono carattere e importanza alle borse. La seconda pittrice è Karla Gerard dagli USA. Karla è specializzata in paesaggi naturali e abitazioni, immagini bidimensionali di diverse stagioni che infondono una sensazione di pace e lentezza. Ogni borsa – ci spiega Kerry – è frutto del lavoro di più persone, tutto viene cucito a mano, successivamente viene stampato il disegno e infine applicata una pellicola invisibile e impercettibile per conservare nel tempo i colori. Mila, la sorella maggiore, oggi non è presente, ma tutto parte da lei. Nel 2015 ha incontrato l’artigiana che ancora oggi realizza le borse. Asole, cuciture, fibbie, tutto viene progettato nei minimi dettagli e la lavorazione è esclusivamente manuale. In un mese se ne riescono a produrre 10-12 e l’obiettivo è mantenere questa qualità per non perdere l’identità originale. Le borse sono tutte personalizzate e sono pezzi unici, tutte le immagini sono differenti e danno una forte caratterizzazione ad ogni singolo pezzo. Partendo dai quadri originali le stampe applicate alle borse sono semplificate in modo da adattarle alla vita quotidiana, i quadri sono molto più colorati e ricchi in dettagli, ma non si armonizzerebbero a questa tipologia di accessorio. Kerry continua spiegandoci che le borse sono l’elemento per eccellenza nell’abbigliamento femminile e la loro idea è renderlo unico e irripetibile, le illustrazioni sono stagionali e devono rispecchiare lo stato d’animo in un esatto momento dell’anno.

Il mercato di Sadovod permette loro di entrare in contatto con i compratori dei vari negozi di Mosca e quindi di distribuire i loro prodotti in tutta la Russia attraverso negozi specializzati. Le due sorelle non si fermano però qui, realizzano anche altri capi di abbigliamento, soprattutto maglie e gonne. Il tessuto è la vera particolarità e unicità, come per le borse si sono focalizzate sulla ricerca dei materiali. Hanno quindi progettato sia il filato, composto da cotone e seta, sia il metodo di stampa a sublimazione che permette di non percepire i colori sulla pelle e avere solo la sensazione di un capo morbido che si adatti facilmente alla persona che lo indosserà. Il filo viene realizzato in momenti differenti e solo successivamente vengono miscelati i materiali seguendo la loro ricetta segreta. La sensazione al tatto è stupefacente, morbido leggero e resistente. Il colore non è solo applicato all’esterno, ma è parte integrante della trama. Come per le borse, ogni capo è unico e irripetibile, Kerry ci tiene a sottolineare che non tutte possono indossare questo abbigliamento, solamente persone con una forte personalità e sicure di sé.

Quando si entra nel negozio i manichini colpiscono e attirano l’attenzione, tutti gli altri punti vendita hanno la stessa tipologia, ma Mila & Kerry no, non hanno lasciato nulla al caso. Torniamo nel 2015, Mila si trovava ad Hong Kong ad una fiera di settore quando in un negozio vede questi teste enormi e colorate, subito il pensiero diventa ossessione e pensa: “li devo avere. Sono i manichini perfetti per il nostro stile”. Mila torna il giorno dopo, ma quel particolare negozio non poteva soddisfare le sue necessità. Passa quindi le ore successive a cercare fino a quando riesce ad ottenere ciò che desidera e oggi quei manichini sono a Mosca.

L’obiettivo ora è di creare un proprio brand e aprire un negozio di proprietà in città a Mosca, siamo sicuri che ci riusciranno. Dalle parole di Kerry traspare la passione e la voglia di fare qualcosa di cui essere orgogliosa. E’ esattamente l’energia necessaria e imprescindibile per realizzare i propri sogni.

lascia un commento